domenica 18 novembre 2018
Campionato IHL Prima Divisione

Winschgau Eisfix HC Piné 2 :3 (0:0,0:2,2:1). Trasferta a Laces in val Venosta delle Tigri del Pinè, per la partita di ritorno contro gli Eisfix, momentaneamente in testa alla classifica, grazie anche ai tre punti derivanti dal ribaltamento del risultato di andata deciso dal giudice sportivo. Ma la penalità, per quanto difficile da accettare, non ha minimamente scalfito l’umore dei nostri che, partita dopo partita, diventano sempre più squadra oltre che luogo dove ritrovare la passione per l’hockey, per molti giovani atleti che già avevano appeso i pattini al chiodo.

I padroni di casa, da favoriti partono in attacco, ma le occasioni sia da una parte che dall’altra sono neutralizzate dai portieri.

All’inizio del secondo tempo arriva il primo gol di capitan Valer. Di li a poco la scorrettezza di Pirri punita con 20+5 minuti di penalità mette in difficoltà i venostani che subiscono la seconda rete delle Tigri con Valer, nominato in seguito MVP dai suoi compagni.

Nel terzo tempo esce il val Venosta e sorprende i nostri, prima con Andergassen al sesto minuto e subito dopo con Klein. Tutto da rifare per la squadra di coach Finzgar; inizia la vera battaglia, provvidenzialmente risolta a cinque minuti dal termine con il solito Decarli, lesto ad infilare un disco rimbalzato davanti a Brigl. A un minuto dal termine l’allenatore del Laces toglie il portiere per un uomo di movimento in più: la battaglia si fa più cruenta, la tensione sale allo spasimo, ma Cavazzana cala la saracinesca, prima di godersi l’abbraccio dei compagni alla sirena di chiusura del terzo drittel.

Prossimo appuntamento venerdì 23 alle 21.00 a Piné con i Wipptal Broncos.

(GC)
.










.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,891 sec.