domenica 1 ottobre 2017
U13 Asiago – Piné, U9 torneo a Egna

U13, Asiago – Piné 6-4 (3-3; 2-0;1-1) Dopo la poco convincente amichevole con Fassa di sabato scorso, dove si è visto poco gioco e molto nervosismo, c’era il timore che “quel” Piné potesse presentarsi all’Odegar di Asiago e tornare con le ossa rotte.
Ma non è andata proprio così, o quasi: infatti a metà del primo tempo Piné è in vantaggio per 2 reti a 0, grazie ad una squadra ben organizzata nelle retrovie ed alla bravura di Thomas che per due volte si invola nel terzo avversario ed insacca il puck. Successivamente gli stellati accorciano grazie ad un autogol, ma di seguito Villi riporta il risultato sul 3 a 1. A questo punto Asiago si riorganizza: cambia il portiere e comincia a spingere sulle ali e, approfittando di qualche imprecisione nei nostri cambi, va un paio di volte a bersaglio con tiri dalla distanza, alla sirena siamo sul 3 a 3.
Fino a metà del secondo tempo la partita si mantiene in equilibrio quando, il nostro centro, Villi, subisce la terza e fatale carica in balaustra; questa volta il caloroso incitamento dei compagni e dei numerosi tifosi gialloneri in tribuna, non è sufficiente a far rialzare il capitano della U11 che viene accompagnato all’ospedale di Asiago per accertamenti. Per fortuna, nella notte al S. Chiara di Trento l’emergenza rientra, nulla di rotto. Ma tornando alla cronaca, di seguito la manovra di Asiago e qualche imprecisione difensiva, mettono in un paio di occasioni gli attaccanti stellati in condizione di colpire a rete da distanza ravvicinata.
Nel terzo drittel il Piné torna a pungere con Thomas portandosi sul 4 a 5 e quindi aumenta la pressione in attacco. Ma purtroppo è Asiago che di rimessa trova l’incrocio dei pali e chiude la partita con gran sollievo dei propri supporter.
In conclusione una bella partita dal primo all’ultimo secondo, con un Piné che non ci sta a fare da comprimario, pur riconoscendo che sarà dura competere con società prestigiose mettendo in campo una squadra per metà U11. Agli arbitri e alle società avversarie ci sentiamo di chiedere maggior correttezza sul ghiaccio, perché a vincere sia prima di tutto lo sport.
Un ringraziamento a coach Fulvio e allo staff della U13, a Gabriele ed Andrea dello Juniorteam e a Nathan del Tergeste per l’aiuto, a tutta la U13 auguriamo un buon campionato 2017/18.

.

Domenica scorsa la nostra U9 si è recata ad Egna per disputare un torneo quadrangolare con Egna, Lana e Bolzano-Foxes. Sotto la guida di Alessia i nostri piccoli, dove sono inquadrati anche alcuni giocatori provenienti dalla U7, si sono presentati con tre linee complete, avvenimento inedito per la nostra piccola società, che da il polso del lavoro che si sta portando avanti. E sono arrivati anche i risultati, vista l’unica sconfitta di misura proprio con i padroni di casa.

.

Ma nel nord Europa e più precisamente a Stoccolma, altri avvenimenti attirano il nostro interesse: per esempio la bella medaglia d’argento vinta dalla squadra “SDE 05” dove milita il “nostro” Simone Fedel (nella foto a destra in basso), nel girone A (quello più alto) del Nordic Youth Trophy U13 a Värmland, dopo tre giorni di partite fra 48 squadre provenienti da Svezia e Norvegia.



.

E ieri sera alle 19.30 la squadra di Nadia Mattivi (che nella foto si prepara a secco per la partita) il Linköping, ha incontrato e vinto con l’SDE femminile a Stoccolma. Ovviamente gli ex tigrotti Martina e Simone erano in tribuna a tifare Nadia. Anche a loro auguriamo una grande stagione di hockey!
(GC)

.





.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.