sabato 4 febbraio 2017
Ccm Cup-Prifa: H.C. Valrendena 4 -H.c. Piné 3 d.t.r.

Peccato. Unica considerazione che ronza nella testa delle Tigri dopo gara 3.
Il Pinè è costretto ancora una volta a rinunciare ad alcune pedine fondamentali, ma si presenta a Pinzolo giurando battaglia. Lo si capisce fin dai primi secondi di gioco e nonostante il short-handed goal del velocissimo Tisi in apertura, il Pinè non è quello di gara 2. Più volte i giallo neri si rendono pericolosi dalle parti di Benedetti, ma questa volta chi fa centro è Svaldi, abile a contendersi il disco in mezzo agli orsi e a sparare nella gabbia per il meritato pareggio. Il match è molto vivace, maschio e coinvolgente, come da manuale playoff. A tre minuti dal termine è però la squadra di casa a riportarsi in vantaggio con Cappello.
Nella frazione centrale, dopo alcuni minuti di sostanziale parità, le sortite rendenesi/solandre vengono un po’ in affanno contenute dalla retroguardia pinaitra e purtroppo ancora una volta le Tigri non ne approfittano di alcune situazioni di superiorità.
Al 34’ un assist di Ognibeni M. dalla propria zona difensiva permette a Fantinel di involarsi solo e beffare il goalie solandro per il 2 a 2. Questa rete è la carica giusta per cercare il vantaggio, che arriva solo quasi dieci minuti più tardi in power play e porta la firma di Berloffa, con un micidiale tiro dalla blu. I restanti istanti di gioco sono adrenalina pura, il Valrendena toglie il portiere e con un giocatore in più a 44 secondi dalla sirena trova il pareggio grazie ancora a Tisi. Il Pinè finisce in pk e si va all’overtime.
Militello, oggi a difesa della gabbia giallo nera al posto di Colombini, salva il Pinè nei due micidiali minuti di inferiorità, poi i tentativi da ambo le parti sono smorzati fino all’ultima sirena. Saranno i rigori a decidere le sorti di gara 3, per il Pinè segnano Ognibeni A. (penalty pazzesco!) e Fellin A., ma il Valrendena ne infila uno in più e vince la serie approdando in semifinale. Applausi dal pubblico per entrambe le squadre, al Pinè resta il rammarico di aver gettato al vento gara 1 e consegnato gara 2 agli avversari, ma una stagione come questa resterà comunque nella storia delle Tigri, con un organico iniziale ridotto all’osso, senza coach, con epidemici infortuni ed assenze importanti ma soprattutto, nonostante il roster, con 18 line up diversi su 18 partite!
Siamo comunque contenti, diverse partite sono state giocate dai nostri giovani, ed anche in questi play off, ben cinque under 18 hanno trovato spazio e difeso i colori giallo neri.
Attendiamo il proseguo delle altre serie dei quarti di finale per capire chi dovremo affrontare nella finalina in programma sabato 4 marzo, proprio a Pinzolo.
Avanti stra maledetto Pinè!

Quarti di finale – Gara 3
H.c. Valrendena/Valdisole 4 – 3 H.c. Pinè (2-1, 0-0, 1-2; 0-0; 1-0)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.